City Lingual Blog

Visit Italy with your Italian teacher: Matteo in Milan

Milan's map

Visita l’Italia con il tuo insegnante di italiano: Matteo a Milano

Milano: la città della moda e dell’eleganza, di Leonardo e di Hayez, del Duomo e la sua Madonnina. Spesso, quando si parla di città turistiche italiane, è molto facile pensare a Roma, Venezia o Firenze; Milano però è un capoluogo che ha recentemente riscoperto la sua ricchezza, la sua modernità e la sua internazionalità, e vale la pena visitarla.

Chi viene a Milano per la prima volta preferisce visitare i luoghi più turistici e importanti, come il Duomo, la Galleria, il Teatro alla Scala, il Castello Sforzesco, L’ultima Cena di Leonardo e via Montenapoleone, conosciuta come la “via della moda”. In questa mini-guida, però, mi piacerebbe portarvi nei luoghi più sconosciuti e meno turistici di questa città, per farvi conoscere la mia Milano, la città dove ho studiato, sono cresciuto e ho lavorato per tanti anni.

Posti acquatici e “movida”

Se vi capita di visitare la città in estate, non c’è niente di meglio che bagnarsi un po’ mentre si passeggia. Un simbolo della nuova Milano è sicuramente la Darsena, una parte del Naviglio che è stata ristrutturata da poco in occasione dell’Esposizione Universale EXPO: la zona è ritornata navigabile, ed è un piacere fermarsi a bere qualcosa o a prendere un aperitivo nei numerosi bar aperti sulle due sponde. Se siete da queste parti, dovete fare un salto al Vicolo dei lavandai, una stradina dove uomini e donne dei secoli passati lavavano i propri vestiti nell’acqua del Naviglio e che preserva ancora le caratteristiche della Milano del 1900: il vero cuore della città.

Al confine tra Milano e la sua provincia, di fianco all’Aeroporto di Linate c’è invece il cosiddetto “mare dei milanesi”, l’Idroscalo, un grande bacino d’acqua dove oggi si praticano diversi sport. Questo meraviglioso posto ospita anche numerosi concerti, spettacoli e manifestazioni sportive soprattutto in estate, ed è sicuramente uno dei nostri luoghi preferiti (soprattutto per fare grigliate)!

Parchi e natura

Sicuramente avrete sentito parlare del parco più famoso di Milano, il Parco Sempione, situato alle spalle del Castello Sforzesco. Io però preferisco andare in un altro meraviglioso parco, più tranquillo ed elegante: l’Orto Botanico di Brera nella zona degli artisti. Questo splendido angolo verde è un gioiello nascosto della città, con una grande varietà di specie animali e vegetali.

Volete un suggerimento speciale? A Milano esiste una grande villa, la Villa Invernizzi, dove potete ammirare…dei fenicotteri! Fenicotteri veri! A Milano! Incredibile…

Arte e cultura

Parlando di Brera, la zona artistica e culturale di Milano, è sempre piacevole fare un salto in una delle biblioteche migliori della città, la Biblioteca Nazionale Braidense. Situata nella famosa Accademia delle Belle Arti, è un posto magico dove si scoprono tesori della letteratura, dell’arte e della musica e dove si può apprezzare la bellezza del libro antico e la preziosità dell’enorme collezione di spartiti e libretti musicali.

Se vi piace l’arte e avete già visto la Pinacoteca di Brera e la Pinacoteca Ambrosiana, vi consiglio una galleria più nascosta, più graziosa ma altrettanto importante: la splendida Galleria d’Arte Moderna che si trova in via Palestro, molto vicina al Parco Sempione e al Planetario. Nella Galleria sono presenti quadri unici di Francesco Hayez, Manet, Cézanne, Van Gogh e Gauguin; io inoltre sono stato molto fortunato perché sono riuscito a vedere là il meraviglioso Quarto Stato di Pellizza da Volpedo prima che venisse spostato al Museo del NovecentoEvviva!

Vi piacciono i libri? Bene, segnatevi questo consiglio: andate a visitare la libreria che si trova in Corso Como 10, in piena zona cool milanese. La proprietaria di questo spazio alla moda è Franca Sozzani, la direttrice di Vogue Italia, e la libreria 10 Corso Como è stata nominata una delle dieci librerie più belle del mondo da BBC. Vedere per credere!

piazza gae aulenti

Milano come Londra?

Milano sta diventando sempre più una città moderna, multiculturale, e questo è ben rappresentato dalla nuova area moderna milanese: Piazza Gae Aulenti, il cuore della Milano che lavora. Questa area, vicina a Corso Como e Brera è uno spettacolo per gli occhi. Potete passeggiare, fare shopping, prendere un aperitivo in mezzo ai grattacieli e alle fontane (qui si trova infatti il Bosco Verticale, “l’edificio più bello del mondo”). Credetemi, l’esperienza di un aperitivo milanese è qualcosa di unico, di soddisfacente e molto gustoso.

State ancora pensando a quale città italiana vorreste visitare?

 

 

Visit Italy with your Italian teacher: Matteo in Milan

Milan, the city of fashion and elegance, Leonardo and Hayez, the Duomo and its Madonnina. When talking about Italian touristy cities, it’s more common to think of Rome, Venice or even Florence. However, Milan is a regional capital which has recently rediscovered its richness, its modernity and its internationality, and it’s definitely worth a visit.

Whoever comes to Milan for the first time usually prefers to visit the most touristy and renowned places such as il Duomo, la Galleria, il Teatro alla Scala, il Castello Sforzesco, L’ultima Cena di Leonardo and via Montenapoleone,this also known as “the street of fashion”. In this mini-guide, however, I would like to take you to less known spots of this city, in order to show you my personal Milan, the city where I studied, I grew up and where I worked for many years.

photo navigli milan

Milan by the water and “movida”

If you happen to visit the city during summer, there is nothing better than refreshing yourselves a bit when strolling. A symbol of what is nowadays the new Milan is definitely the Darsena, a part of the Naviglio which has been lately renovated when the EXPO took place. This area has become navigable again, and it’s a pleasure to stop for a drink or an aperitivo sitting in one of the several bars on the two banks. If you are around there, you will have to see the Vicolo dei Lavandai,a little street where men and women of the past centuries used to wash their clothes in the Naviglio’s waters and which still preserves the characteristics of Milan in the 1900: the true heart of the city.

On the border between Milan and its suburbs, next to Linate Airport, you can find the Idroscalo, the so-called “see of the Milanese”. It’s a large pond where nowadays you can practise several aquatic sports. This amazing place also hosts numerous concerts, shows and sport competitions especially in summer, and it’s definitely one of our favourite places (mostly for doing barbeques!)

Parks and nature

You must have heard of the most famous park in Milan, Parco Sempione, just behind the Castello Sforzesco. I prefer to go to another wonderful park though, which I consider quieter and more elegant as well: the Orto Botanico di Brera in the artists quarter. This splendid green corner is a city’s hidden jewel which presents a great variety of plants and animal species.

Shall I give you a special suggestion? There is a huge villa in Milano, the Villa Invernizzi, where you can admire…flamingos! Real flamingos! In Milan! Unbelievable…

Art and culture

Speaking of Brera, the artistic and cultural area of Milan, it is always a pleasure to pop in one of the best libraries of the city, the Biblioteca Nazionale Braidense. Placed in the famous Accademia delle Belle Arti, it’s a magical place where one can find treasures of literature, art and music and appreciate the beauty of an antique book and the preciousness of the huge collection of scores and libretti musicali.

If you like art and you have already seen the Pinacoteca di Brera as well as the Pinacoteca Ambrosiana,I suggest you is to visit another gallery, more hidden, prettier, and as much important as the other two: the excellent Galleria d’Arte Moderna in via Palestro, very close to the Parco Sempione and to the Planetario.Inside the Galleria there areunique paintings by Francesco Hayez, Manet, Cézanne, Van Gogh and Gauguin. Moreover, I was lucky as I managed to see there the amazing “Il Quarto Stato”by Pellizza da Volpedo before it had been moved to the Museo del Novecento. Evviva!

Do you like books? Good, keep this tip in mind: go and visit the bookshop you can find in Corso Como 10, right in the middle of the coolest area of the city. The owner of this fashionable venue is Franca Sozzani, Vogue Italia editor-in-chief, and the 10 Corso Como bookshop has been shortlisted in the world’s ten best bookshops by the BBC. Seeing is believing!

Milan like London?

Milan is becoming more and more modern and multicultural, and this is well shown by its new modern area: Piazza Gae Aulenti, at the heart of the business district. This place, close to Corso Como and Brera is a fine spectacle. Here you can walk, do shopping, have an aperitivo in the middle of the skyscrapers and the fountains (here you can find the Bosco Verticale, “the best building worldwide”). Believe me, the experience of a Milanese aperitivo is something unique, satisfying and oh-so-delicious.

Are you still thinking about which Italian city you’d plan to visit next?

Author: Matteo Pozzi


Get in touch

Are you curious to learn more about the language courses we offer?
Drop us a message. We will get back to me as soon as possible.

Back to posts list

Latest Posts